Filler all’acido ialuronico

feb 11, 2013   //   by Communication   //   Blog, Ringiovanimento del Viso  //  No Comments

“….non so definire la bellezza ma la riconosco tutte le volte che la incontro”
IVO PITANGUY

puoi fare prevenzione o miglioramento estetico

 a cura di dr. pier carlo frabboni

 

Puoi essere entusiasta di quello che oggi puoi ottenere per il tuo viso. L’acido ialuronico è una molecola presente in tutti i tessuti connettivi umani ma il 50% si concentra nella pelle. Questa sostanza è essenziale per la formazione del sostegno della pelle ed è responsabile della sua idratazione. L’invecchiamento della pelle nasce infatti da una riduzione nella produzione dell’acido ialuronico. L’uso di acido ialuronico  è ben documentato non solo nell’ambito della medicina estetica ma anche nell’ambito della oftalmologia e nell’ortopedia. L’inoculazione nella pelle (derma superficiale) permette di fornire la sostanza che le cellule non producono più a sufficienza. Questo acido ha inoltre la capacità di richiamare acqua fino a 500 volte il suo volume e pertanto di ottenere una notevole idratazione dermica ed una importante azione anti-ossidante contro i “radicali liberi”.

I tessuti del tuo viso possono beneficiare dall’azione di questa sostanza:

-come biorivitalizzante, per ritardare e prevenire i danni dell’ esposizione solare e quelli legati al tempo – come riempitivo, per la correzione dei volumi e dei difetti estetici del viso.

Quando utilizzare l’acido ialuronico nel trattamento del viso?

  • Prevenzione dei danni da invecchiamento cutaneo
  • Rughe
  • Armonizzazione dei volumi del viso
  • Esiti cicatriziali
  • Ripristino architettura e/o volume delle labbra
  • Pieghe cutanee

Filler, letteralmente: riempitivo.

Desiderata e temuta nell’ultima decade la parola filler è diventata sinonimo di ingiustificabile eccesso, di fanatismo estetico, di disarmonia estetica. Eppure la richiesta di trattamenti estetici del viso (in particolare iniettabili) è in costante aumento nonostante le campagne di stampa denigratorie. Addentriamoci in questo universo straordinario per comprenderne le ragioni.
Durante l’ultima decade è esploso l’uso di terapie e strumenti non chirurgici, nuovi laser,tossine per il rilassamento muscolare e filler dermici. Tutti hanno portato alla rivoluzione della medicina estetica e della medicina antiaging. In larga parte questo deriva da nuovi prodotti, in particolare quelli a base di acido ialuronico che permettono di raggiungere risultati estetici comparabili se non talvolta più soddisfacenti di quelli chirurgici. Con il vantaggio di una minore invasività, della reversibilità che consente al viso di apparire sempre naturale in rapporto all’età e la quasi assente incidenza di effetti collaterali.

 

Scrivi un commento